By Romain Gary,Riccardo Fedriga

«Mi sono davvero divertito. Arrivederci e grazie »: il 21 marzo 1979 Romain Gary terminò con queste lapidarie parole los angeles stesura di questa piccola opera. Due giorni prima di togliersi los angeles vita con un colpo di pistola nel suo appartamento di rue du Bac a Parigi, precisamente il 30 novembre 1980, provvide a inviarla al suo editore, Robert Gallimard, con l. a. raccomandazione di renderla pubblica previa intesa con Diego Gary, suo figlio. Il 17 luglio 1981 Gallimard diede alle stampe l’opera, e los angeles pubblicazione costituì un evento che mise letteralmente a soqquadro l’intera società letteraria parigina. Quelle paginette rivelavano, infatti, che Émile Ajar, il romanziere vincitore del Goncourt con los angeles vita davanti a sé, l’inventore di un gergo da banlieue e da emigrazione vent’anni prima di Pennac, il cantore di quella Francia multietnica che cominciava a cambiare il volto di Parigi, altri non period che Romain Gary, l’autore bollato dallo stesso comitato dei lettori della narrativa Gallimard come uno scrittore finito, «a effective carriera».
Lette oggi, a 35 anni di distanza dalla pubblicazione, esse non appaiono soltanto come l. a. divertita confessione di una delle più grandi «mistificazioni letterarie» mai avvenute, ma anche come un autentico «testamento letterario» che getta luce sull’idea di letteratura che ha guidato l’intera opera di Romain Gary. Un’idea fondata, come scrive Riccardo Fedriga nella postfazione a questa edizione, su «una vera e propria “poetica del fare pseudo”, cioè diventare un personaggio che non si appartiene mai, inafferrabile, sempre altro sia a se stesso sia da se stesso».
Émile Ajar, Fosco Sinibaldi, Shatan Bogat, Romain Gary stesso, pseudonimo di Roman Kacev, non sono altro, da questo punto di vista, che nomi di questa poetica, tentativi, cioè, di uscire dall’«impostura dell’esistenza» reale e di vivere los angeles propria autentica esistenza nella verità della letteratura.

«Uno dei più immaginifici inventori di storie e di se stesso è stato Romain Gary».
Wlodek Goldkorn, l'Espresso

«Gary/Ajar crea un linguaggio nuovo da banlieue e da emigrazione, che anticipa los angeles realtà mettendo in scena il ritratto di una società francese multietnica».
Fulvio Panzeri, Avvenire

Show description

Read Online or Download Vita e morte di Emile Ajar (Italian Edition) PDF

Similar biographies, diaries & true accounts in italian books

R.D. Rosen's Le bambine invisibili (Italian Edition) PDF

Selma ha cinque anni quando sua madre Laura, con in tasca documenti falsi pagati a caro prezzo, strappa le loro fasce con los angeles stella gialla ed esce dal ghetto ebraico di Lvov, ostentando sotto lo sguardo delle guardie naziste una sicurezza che non ha. Da quel giorno del 1942, Selma diventa Zofia, orfana cattolica, e mentre Laura, according to mantenerle, lavora according to un nazista, l. a. bambina frequenta l. a. scuola ariana.

Get Paul is alive: La verità definitiva su uno dei misteri più PDF

“Paul Is Alive”, Paul è vivo e vegeto e canta ancora in step with noi. Qualcuno cube il contrario? Strano a dirsi, ma è proprio così: il “movimento di pensiero” noto come PID, acronimo di Paul Is lifeless, sostiene che il buon Paul ci abbia lasciati nel lontano novembre del 1966 (o dicembre ‘65, a seconda delle versioni) a causa di un incidente automobilistico, e che il suo posto da allora sia stato preso da un sosia.

Download e-book for iPad: Frank Sinatra ha il raffreddore (Italian Edition) by Gay Talese

Oltre cinquant'anni di incontri, interviste eccellenti, personalità che hanno fatto l. a. storia: homosexual Talese ha scritto vere pietre miliari della letteratura americana. Questo libro raccoglie i suoi lavori migliori: dallo straordinario ritratto di Frank Sinatra che, uscito nel '66 su "Esquire", è ancora oggi considerato uno dei migliori profili di una celebrità mai scritto, al pezzo su Joe Di Maggio nel periodo del matrimonio con Marilyn Monroe.

Download e-book for iPad: Storie di sangue, amici e fantasmi: Ricordi di mafia by Pietro Grasso

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere l. a. quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, si rincontrano dopo che in line with qualche anno si sono persi di vista: basta un saluto, uno sguardo, un abbraccio in line with ritrovare subito l’antica confidenza.

Additional info for Vita e morte di Emile Ajar (Italian Edition)

Sample text

Download PDF sample

Vita e morte di Emile Ajar (Italian Edition) by Romain Gary,Riccardo Fedriga


by George
4.0

Rated 4.39 of 5 – based on 9 votes